Influenzare gli altri. 2 trucchi scientifici per la persuasione

Influenzare gli altri. 2 trucchi scientifici per la persuasione

In questo articolo voglio darti alcuni consigli fondamentali per poter utilizzare con successo un’abilità da padroneggiare per vivere nella nostra società, sto parlando della persuasione.

Che tu voglia convincere un amico ad aiutarti, voglia cercare di fare ragionare la tua ragazza/o ( lo so, un’impresa che a volte sembra impossibile), voglia ottenere migliori risultati in campo lavorativo o semplicemente far cambiare idea ad una persona, utilizzare questa abilità ti porterà grandi benefici.

Tieni bene a mente, tuttavia, che non ti basterà scoprire alcuni potenti concetti chiave per trasformarti in un cavaliere Jedi e con un cenno della mano riuscire a convertire nemici poco raccomandabili, ma ti sarà necessario uno sforzo concreto nel cercare di applicare questi consigli e altri che ti fornirò, nelle situazioni in cui ti verrai a trovare giorno per giorno.

Cosa si intende per Persuasione?

Per persuasione si intende l’arte di modificare l’atteggiamento o il comportamento altrui tramite uno scambio di idee. Utilizzando solo le parole o il linguaggio del corpo si mira a indirizzare la persona con cui stiamo parlando verso lo stato d’animo che vogliamo noi. Questa abilità è efficace sia di persona che tramite mezzi multimediali come video, radio e televisione, pensate alle pubblicità o al carisma di certi personaggi televisivi.

Quante volte ti sarà capitato di voler convincere una persona a pensarla come te su una determinata faccenda, che si tratti di organizzare un evento con i tuoi amici, o quando qualcuno a cui tieni sembra star facendo una scelta sbagliata ai tuoi occhi ad esempio, ed ancora se vuoi convincere un cliente di aver le qualità per svolgere un certo lavoro. In generale ogni situazione in cui sei coinvolto tu ed altre persone è caratterizzata da un certo livello di persuasione che uno ha sull’altro. Puoi vederla anche come una componente inevitabile dei rapporti tra le persone, ogni giorno convinci gli altri o ti lasci persuadere da essi, e nell’era digitale il più delle volte ad accadere è la seconda.

Nel prossimo paragrafo vi svelerò la più forte leva da utilizzare per indirizzare la volontà delle persone intorno a noi.

Usare la persuasione, la leva giusta.

Ci viene piuttosto naturale pensare che il modo più logico per convincere qualcuno a pensarla come noi sia tramite i numeri, niente di più sbagliato.

Per fare un paragone popolare se volessi convincere un gruppo di amici ad esempio che Messi o Ronaldo siano i giocatori più forti di sempre la strada che sembra più logica sarebbe quella del citare statistiche dei gol segnati o la quantità di palloni d’oro vinti ed altri dati di questo tipo. Ciò che la ricerca in campo psicologico ha dimostrato è invece che la leva più efficace per far cambiare idea ad una persona sono le emozioni.

Nell’esempio appena fatto potrei fare riferimento alle qualità più emozionanti e vivide di questi giocatori, come potrebbe essere la magica rapidità di messi in azione con il pallone tra i piedi, quella singola giocata che ha fatto incantare tutto il mondo. Nel caso di Ronaldo citare la sua potenza esplosiva senza rivali e poi descrivere queste scene e talenti con parole che puntano ad evocare la nostra fantasia e i nostri sentimenti. Spostare la discussione su riferimenti caratteriali o che riguardano il loro passato, come ad esempio il fatto che Messi ha superato grandi ostacoli in gioventù per arrivare dov’è o che Ronaldo possiede una determinazione e una grinta d’acciaio come un vero guerriero che gli permette di allenarsi più duramente degli altri giorno dopo giorno senza mai mollare.

Affrontare una discussione con questo tipo di argomenti risulta più efficace rispetto a mostrare numeri sterili o dati tecnici, e ti permetterà di ottenere risultati di gran lunga migliori. Con questo non voglio dire che i numeri siano inutili anzi, è proprio grazie a questi ultimi che sappiamo identificare come le emozioni giochino un ruolo di primo piano nella persuasione, curioso non trovate?

Ma le leve che possiamo usare continuano nel prossimo paragrafo.

Lo fanno tutti? mi hai convinto.

Un altro tra gli stratagemmi più importanti che secondo studi in campo psicologico ti permetterà di ottenere ottimi risultati è quello di far percepire qualcosa come adottata dalla maggior parte delle persone, in particolare ancora meglio se si tratta di persone vicine a quelle che stai cercando di persuadere.

Se nel consigliare ad un tuo conoscente un ristorante fai notare che nella tua città ha aperto un nuovo locale già molto frequentato si accenderà subito un campanello in modo inconscio nella mente di chi ti ascolta. Altro esempio di quanto sia efficace questa tecnica riguarda le recensioni di oggetti in vendita su internet, se un prodotto non ha tutte recensioni a cinque stelle difficilmente lo prenderemo in considerazione.

Persuasione etica.

Ora è bene tenere a mente che la persuasione nonostante possa avere una brutta reputazione ed essere accostata alla manipolazione mentale per esempio nel marketing o nella politica, debba essere intesa in maniera differente.

L’abilità di essere persuasivi infatti non è altro che uno strumento e come tutti gli strumenti non è ne buono ne cattivo ma prende significato attraverso l’uso che ne facciamo. le arti marziali ad esempio possono essere usate per difendersi o per arrecare danno alle persone, sta a noi farne un uso etico e ragionevole. Per la persuasione vale la stessa cosa.

Quante volte ad esempio avete sentito il bisogno di fare ragionare una persona a cui volete bene su una scelta che stava compiendo incautamente senza aver avuto grande successo. Per portare un altro esempio in ambito lavorativo se un cliente poco esperto sta per fare una scelta che interpretate poco adatta a lui potrete usare la persuasione per chiudere una vendita e allo stesso tempo indirizzare il cliente verso un prodotto che meglio serva i suoi scopi.

Non sempre, certo, incontrerai persone che hanno buone intenzione e una morale integra, a volte genuinamente invece che cercare un vantaggio reciproco badano solo ai loro interessi ed è per questo che ti sto per dare alcuni suggerimenti su come riconoscerle.

Come riconoscere la manipolazione.

Gli esempi più frequenti ed eclatanti di persuasione a cui sei esposto riguardano la pubblicità. I messaggi pubblicitari sono un condensato di tecniche per convincerti ad acquistare il prodotto in questione. Queste tecniche fanno leva su una profonda conoscenza della psicologia umana e dei suoi da “Bias cognitivi”. Essi sono modi di operare che abbiamo in profondità nella nostra mente. Costruiti nell’arco di milioni di anni di evoluzione, sono stati indispensabili nella storia del nostro sviluppo come specie e lo sono ancora.

Tuttavia questi spesso e volentieri ti fanno compiere scelte irrazionali contro il tuo stesso interesse, la buona notizia è che possiamo renderci abituarci ad evitare queste trappole. Se imparerai a riconoscere questi tuoi errori di valutazione sistematici e i metodi di chi li sfrutta per riuscire a influenzarti, sarai in grado di fare scelte più consapevoli e produttive per la tua vita.

Come ti ho mostrato nei paragrafi precedenti la leva più importante a disposizione di chi ti vuole persuadere è l’emozione. Se riuscirai ad aumentare il controllo e l’attenzione che dai alle tue emozioni, sarà più difficile riuscire a spostarti dalla tua lucidità.

Il consiglio più utile che posso darti che funzione dannatamente bene per risolvere questo ed altri problemi è praticare tecniche di presenza mentale, come mindfulness o meditazione. In con una pratica costante anche per poco tempo di questo tipo di esercizi puoi ottenere risultati straordinari in grado di cambiarti la vita, lo dico perché per me è stato così.

Persuasione e politica.

Altro esempio in cui la persuasione può fare danni e che ci tocca tutti quanti rappresenta la politica. In questo caso torna utili comprendere a pieno il principio di cui abbiamo parlato che riguarda come l’emotività sia una forte leva per influenzare la nostra capacità decisionale.

I politici essendo per loro natura esperti nel modo più efficace di influenzare gli elettori fanno spesso appello a emozioni negative come la paura e l’incertezza per il futuro per far sembrare più appetibili di quello che sono certe decisioni da prendere.

Sarebbe quindi fondamentale cercare di farsi un’opinione politica nella maniera più razionale e distaccata possibile e cercare di integrare considerazioni di tipo emotivo con un’attenta analisi di quello che ci dicono i numeri e la ricerca scientifica in un determinato ambito.

Conclusione

Preso atto di quanto le emozioni e le decisioni che gli altri prendo impattino la nostra capacità di cambiare idea e del potere che a nostra volta possiamo utilizzare per persuadere il prossimo, non ti resta che implementare queste tecniche.

Se lo farai sono sicuro che come è stato per me trarrai grandi benefici. Da una parte riuscirai a sentirti più sicuro delle tue scelte e più consapevole di ciò che vuoi, dall’altra potrai utilizzare questa conoscenza per influenzare positivamente la tua vita e il prossimo.

Articolo successivoRead more articles

Lascia un commento